RNFF2020: TUTTE LE NOVITÀ DELLA XVIII EDIZIONE

Ravenna, 8 ottobre 2020. Si è conclusa la conferenza stampa virtuale di presentazione della diciottesima edizione del Ravenna Nightmare Film Fest, che segna il preludio alla nuova Online Edition del Festival. Il RNFF si rinnova, ma resta fedele alle sue origini, con una nuova edizione ricca di ospiti ed eventi, in streaming online dal 31 ottobre all’8 novembre su MyMovies.it. Presenti come relatori della conferenza: Franco Calandrini, direttore artistico del festival, Elsa Signorino, Asessora alla Cultura del comune di Ravenna, Martina Porziani, redattrice di MYmovies.it, Silvia Moras, programmer e responsabile del Concorso Lungometraggi, Valentina Scentoni, organizzazione generale Ravenna Nightmare, Davide Zanza, membro dell’Emilia-Romagna Film Commission e Marco del Bene, fondatore e presidente di A.S.C.I.G – Associazione per gli Scambi culturali fra Italia e Giappone.

Il lato oscuro del cinema è la strada maestra che il Ravenna Nightmare Film Fest ha scelto di imboccare. Da qui parte quella rinascita che in breve tempo ha portato il festival ad avere un più ampio seguito di pubblico e una continuità di ospiti internazionali come David Lynch, Giancarlo De Cataldo, Liliana Cavani e Jean Jacques Annaud. La  rilevanza del Festival è data a livello nazionale e internazionale dalla caratura degli ospiti, ma anche dalle opere presentate al festival, sia nei concorsi che nelle sezioni parallele. Tutte le opere del concorso sono inedite in Italia e una grande percentuale lo è anche a livello europeo. La capacità di creare sinergie e progettualità comuni con altre realtà regionali, nazionali ed internazionali fa parte della vocazione stessa del Festival. Allo stesso modo i rapporti con distributori europei e internazionali permettono di proporre opere di grandissimo livello sia in Concorso che in altre sezioni.

Marco Bellocchio Ospite d'Onore della XVIII edizione. Quest’anno il manifesto del Ravenna Nightmare Film Fest ritrae il volto di Marco Bellocchio, Leone d’Oro alla Carriera, nonché presidente della Cineteca di Bologna. Il regista, con il suo carattere militante, anticonformista e rivoluzionario, ha sempre raccontato gli episodi più crudi e controversi della storia italiana, svelando i retroscena più scabrosi e spiazzanti, per raggiungere una sincerità artistica e politica unica nel suo genere. Del regista verrà proiettato il film più enigmatico e misterioso: Sangue del mio sangue, vincitore del premio FIPRESCI della critica internazionale, alla 72a Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia. Svincolato e sfuggente, Sangue del mio sangue è un film che affronta la storia e la biografia del suo autore attraverso una declinazione libera, una rielaborazione del materiale narrativo sganciata da qualsiasi aderenza o fedeltà.

Premio Medaglia al Valore ai Manetti Bros. Il festival assegna inoltre il premio Medaglia la Valore in collaborazione con l’Artista Mosaicista Dusciana Bravura ai registi che hanno contribuito alla ricerca e alla sperimentazione della narrazione addentrandosi in nuovi e originali percorsi. Il premio quest’anno verrà assegnato ai Manetti Bros., registi e innovatori, che hanno contribuito al rinnovamento del cinema italiano. I due fratelli romani cresciuti fra i fumetti e i B movie - in un bizzarro mash-up tra i fratelli Coen e Quentin Tarantino - hanno fatto dell'innovazione il loro marchio di fabbrica, restando fedeli al loro immaginario pur spaziando tra i generi. Questa dicotomia fra continuità e discontinuità rende la loro produzione unica e immediatamente riconoscibile. Dei registi verrà proiettato l’iconico giallo sci-fi L’Arrivo di Wang, in cui i due fratelli rileggono coraggiosamente il genere costruendo la suspense tramite serrato interrogatorio a tre voci che culmina in un incredibile colpo di scena.

Concorso Internazionale Lungometraggi. Al Concorso parteciperanno 7 lungometraggi di fiction, inediti in Italia, riconducibili al lato oscuro del cinema da intendere nella sua accezione più ampia e variegata. La giuria del pubblico, fatta dagli spettatori che potranno votare direttamente su MYmovies.it, assegnerà al film che avrà ottenuto la votazione più alta il Premio Anello d'Oro per il Miglior Lungometraggio creato dal Maestro Orafo Marco Gerbella. Tutti i film saranno introdotti dalla consulente artistica Silvia Moras.
Dal 2017 è stato inoltre istituito un altro importante premio per i lungometraggi: il Premio della Critica, assegnato da una giuria formata da registi, giornalisti e critici cinematografici. Quest’anno la giuria del Ravenna Nightmare è composta da una rosa di ospiti d’eccezione: Luca Infascelli, sceneggiatore di Lasciami Andare e Brutti e Cattivi; Boris Sollazzo, giornalista per Ciak e Rolling Stone, speaker radiofonico per Radio24 e Radio Rock, nonché direttore artistico di vari festival; Pedro Armocida, direttore artistico del Pesaro Film Festival e critico cinematografico presso il Giornale, Ciak e FilmTv; Paolo Nizza, giornalista Sky e autore della rubrica televisiva Mister Paura su Sky Cinema; Emanuele Sacchi e Simone Soranna.


Concorso Internazionale Cortometraggi. Il lato oscuro del cinema in formato corto: il Concorso Internazionale Cortometraggi vedrà gareggiare 9 opere, inedite in Italia, scelte da una rosa di oltre 900 opere provenienti da 77 Paesi. Il Festival conferma così la collaborazione con il Circolo Sogni Antonio Ricci di Ravenna, con cui negli anni si è sviluppato un profondo legame artistico e culturale. La giuria del pubblico, composta dagli spettatori che potranno votare direttamente su MYmovies.it, assegnerà al film che avrà ottenuto la votazione più alta un Premio di € 1.000 e l’Anello d'Argento creato dal Maestro Orafo Marco Gerbella per il Miglior Cortometraggio. 

Contemporanea. Nuovi protagonisti e volti noti popolano invece Contemporanea, la sezione che scopre e valorizza il lato  oscuro del cinema moderno, curata dalla programmer e consulente artistica del Festival Mariangela Sansone. Fra i nuovi volti Andrej A. Tarkovskij, il figlio del celebre regista, presenterà al  festival il suo intimo omaggio al padre: Andrej Tarkovskij-il cinema come preghiera, un documentario biografico che spiega la poetica del grande cineasta. Molto atteso anche Donato Sansone, regista pulp che presenterà al  Festival i suoi corti più famosi. Fra i volti noti invece torna Bertrand Mandico, che, dopo aver vinto il premio della critica nella scorsa edizione, propone un nuovo suggestivo lavoro: The Return of Tragedy, rinnovando la sua estetica creepy e gender fluid. Infine, fra tra le perle più interessanti di questa edizione due cortometraggi imperdibili: Nimic, il nuovo corto del regista candidato all’Oscar, Yorgos Lanthimos, autore di capolavori  come The Lobster, La Favorita e Dogtooth, e The Fall, ultimo lavoro di Jonathan Glazer, apprezzatissimo per il suo film rivelazione Under the Skin.

Ottobre Giapponese. La storica sezione nasce dalla collaborazione con A.S.C.I.G – Associazione per gli scambi Culturali fra Italia Giappone con lo scopo di promuovere la cinematografia nipponica indipendente grazie a numerose anteprime internazionali. Quest’anno il programma della sezione proporrà le opere del candidato all’Oscar Koji Yamamura, regista e designer indipendente fra i più famosi del mondo, e il documentario Mishima: The last debate di Keisuke Toyoshima.

Showcase Emilia-Romagna. La sezione Showcase Emilia-Romagna, nata per valorizzare i film prodotti sul territorio Emiliano Romagnolo,  in collaborazione con l’Emilia-Romagna Film Commission, avrà l’onore di presentare The Sky Over Kibera, nuova opera cinematografica del regista teatrale Marco Martinelli, Gli Anni Amari, l’intimo e potente omaggio  di Andrea Adriatico a Mario Mieli, e Ascoltati, il disperato e fantascientifico dramma familiare di Andrea  Recchia. 

Celebrazioni e Speciale Halloween. Nasce infine quest’anno Celebrazioni, la sezione che onora i grandi nomi degli autori che hanno contribuito alla storia artistica del nostro paese. Due sono i nomi che verranno celebrati quest’anno: Federico Fellini, in  occasione del centenario dalla nascita, tramite la proiezione del documentario Fellini fine mai di Eugenio  Cappuccio, che svela i retroscena della vita del grande regista, e Dante Alighieri, aspettando il settecentenario della morte, tramite la proiezione delle opere animate del regista Boris Acosta, animatore, studioso e appassionato della Divina Commedia. Infine, Speciale Halloween proporrà il pilot dell’ultima straordinaria docuserie diretta da Paolo Gaudio e creata da Luca Ruocco sullo stato attuale del cinema horror italiano: Il Giro dell'Horror. 


RAVENNA NIGHTMARE FILM FEST XVIII EDIZIONE
Dal 31 ottobre all'8 novembre 2020 su MYmovies.it
Tutti i film del Festival a soli 9,90€

COMPRA QUI IL TUO BIGLIETTO




Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy:



Ravenna Nightmare Film Festival | via Canala 43 | 48123 Ravenna (Italy) | Tel. e Fax +39.0544.464812 | Cell. +39.349.5162425 | e-mail info@ravennanightmare.it
grifo.org