POESIA SENZA FINE - SABATO 13 OTTOBRE ore 21.00

(Cile, Regno Unito, Francia 2016, 128’)

 

Regia / Direction: Alejandro Jodorowsky

 

Sceneggiatura / Screenplay: Alejandro Jodorowsky

Produttore / Producer: Xavier Guerrero, Erick Aeschilmann, Robert Taicher

Interpreti / Cast: Adan Jodorowsky, Brontis Jodorowsky, Leandro Taub, Pamela Flores, Alejandro Jodorowsky, Jeremias Herskovits

Fotografia / Cinematography: Christopher Doyle

Musica / Music: Adan Jodorowsky

Scenografia / Set Designer: Alejandro Jodorowsky

Montaggio / Editor: Maryline Monthieux

Produzione / Producer Company: La Pacte, Le Soleil Films, Openvizor, Satori Films

Distribuzione / Distributor (Italia): Mescalito Film

Santiago del Cile, al debutto degli anni Cinquanta. Alejandro Jodorowsky ha vent'anni e il desiderio di diventare poeta contro il parere del padre che lo sogna medico, ricco e borghese. Intrappolato nell'ennesima riunione di famiglia, recide (letteralmente) l'albero genealogico e ripara in una comune di artisti avanguardisti per coltivare finalmente il desiderio ardente. Ispirato dai più grandi maestri della moderna letteratura Latino Americana (Enrique Lihn, Stella Díaz, Nicanor Parra) e immerso nella sperimentazione poetica, Alejandro farà la sua rivoluzione culturale.

Con Poesie senza fine, Alejandro Jodorowsky invita lo spettatore al viaggio. Un viaggio introspettivo che pesca ancora una volta nella sua biografia e nel suo universo fantasmatico, dischiudendo la stagione rocambolesca dell'adolescenza e muovendo verso l'età adulta delle prime espressioni artistiche, dei primi turbamenti sentimentali. Jodorowsky prosegue il racconto giocoso e caricaturale della sua esistenza, inventando e reinventando un altro cinema, personale, libero, senza limiti. Un cinema taumaturgico abitato da creature fantastiche che sembrano fuggite dall'immaginario felliniano. Poeti, clown, nani, ballerine e giocolieri scendono in pista per salvare quello che possono con un atto poetico prodigioso.




Alejandro Jodorowsky Prullansky (1929) è uno scrittore, poeta, compositore, mimo, pittore, produttore cinematografico, sceneggiatore e regista cileno, naturalizzato francese. La sua notorietà è dovuta in larga parte a film da lui diretti, fra cui Il Paese Incantato, tratto dall'omonima opera per il teatro di Fernando Arrabal, El Topo (1971) che lo rivelò al pubblico internazionale, La Montagna Sacra (1973) e Santa Sangre (1988). 





Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy:



Ravenna Nightmare Film Festival | via Canala 43 | 48123 Ravenna (Italy) | Tel. e Fax +39.0544.464812 | Cell. +39.349.5162425 | e-mail info@ravennanightmare.it
grifo.org