2017 |
Palazzo del Cinema - Largo Firenze 1 - Ravenna
28 ottobre - 5 Novembre

NIGHTMARE JUNIOR

Visioni e incontri formativi dedicati al cinema di genere per promuovere nel pubblico di giovani e giovanissimi l’esperienza dell’andare al cinema.

 

HUGO CABRET

di Martin Scorsese (USA, 2011 - Fantastico, avventura, 125’)

Regia Martin Scorsese

Sceneggiatura John Logan

Interpreti Ben Kisley, Sacha Baron Cohen, Asa Butterfield, Ray Winstone e Jud Law

Fotografia Robert Richardson

Scenografia Dante Ferretti

Costumi Sandy Powell

Montaggio Thelma Schoonmaker

Produzione Graham King, Tim Headington, Martin Scorsese, Johnny Depp

Distribuzione 01 Distribution 

Parigi, inizio anni ‘30. Il dodicenne Hugo vive nella stazione di Montparnasse dove, all'insaputa di tutti, ha sostituito lo zio nel ruolo di tecnico orologiaio. Il suo vero scopo, però, è quello di aggiustare un automa al quale aveva iniziato a lavorare insieme al padre, orologiaio di professione, morto durante un incendio. Hugo, pur di sistemarlo, ruba dei pezzi ad alcuni giocattoli dal negozio dell'anziano giocattolaio della stazione ma viene colto in flagrante e costretto a lavorare per riparare al suo danno. L’incontro con il burbero giocattolaio e la sua figlia adottiva lo risucchierà in una magica e misteriosa avventura che cambierà per sempre la sua vita.

Il film sarà introdotto e analizzato da un esperto di cinema che favorirà un momento di dialogo con gli spettatori e permetterà di approfondire la figura del pioniere degli effetti speciali cinematografici George Melies, che alla fine del XIX secolo inventò il cinema narrativo fantastico. La pellicola è tratta dal libro illustrato “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret” di Brian Selznick, un onirico film su carta, con un forte impatto narrativo delle illustrazioni e una particolarissima interazione tra immagini e parole.

 “Hugo Cabret” ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui 5 premi Oscar 2012 e il Golden Globe 2012 come miglior regia a Martin Scorsese.




Martin Scorsese

Fin da piccolo passa gran parte del suo tempo libero insieme al padre al cinema, dove prende confidenza con i classici del cinema americano ma anche con la Nouvelle Vague francese e il cinema italiano d'autore. Vista la sua passione per il cinema decide di iscriversi alla scuola di cinema della New York University dove realizza lì i suoi primi corti: Che sta facendo una ragazza carina come te in questo posto? (1963) e Non sei proprio tu, Murray? (1964). Si laurea nel 1964 e dopo aver girato un altro corto, La grande rasatura (1967) inizia le riprese del suo primo lungometraggio, distribuito nelle sale nel 1969, Chi sta bussando alla mia porta? che ha come protagonista il giovane Harvey Keitel. Nel 1972 riesce a realizzare un film a basso costo, America 1929: sterminateli senza pietà poi l'anno successivo torna a New York e gira Mean Streets, il film che lo segnala tra i registi emergenti degli anni '70 e che vede la nascita del sodalizio artistico tra il regista e Robert De Niro. De Niro infatti è interprete di altri suoi otto film, tra cui Taxi Driver (1976), New York, New York (1977), Toro scatenato (1980) e Quei bravi ragazzi (1990) che figurano tra le pietre miliari del cinema statunitense e hanno contribuito ad accrescere la fama internazionale di entrambi. Con Taxi Driver il regista si aggiudica la Palma d'Oro al Festival di Cannes. Fuori orario nel 1985 vince la Palma d'Oro a Cannes e il Leone d'Argento a Venezia per la miglior regia. Ma il suo primo grande successo al botteghino è Il colore dei soldi nel 1986. Con Gangs of New York (che gli è valso anche il Golden Globe 2003 per la miglior regia) inizia la sua collaborazione con il giovane Leonardo di Caprio che prosegue con The Aviator (2004) e The Departhed - Il Bene e il Male (2006) presentato alla 1^ Festa del cinema di Roma. Grazie a questo film nel 2007 vince l'Oscar per la migliore regia, oltre che quello per il miglior film. Insieme a Woody Allen, George Lucas, Steven Spielberg, Stanley Kubrick e Sydney Pollack ha fondato la Film Foundation, che si occupa del restauro e della salvaguardia del patrimonio filmico mondiale. E' stato insegnante alla New York University e tra i suoi allievi hanno figurato anche Oliver Stone, Jonathan Kaplan e Spike Lee. Ha ricevuto nel 1995 a Venezia il Leone d'oro alla carriera, nel 2000 un César onorario e nel 2001 uno speciale David di Donatello. 

 

 





Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy:



Ravenna Nightmare Film Festival | via Mura di Porta Serrata 13 | 48121 Ravenna (Italy) | Tel. e Fax +39.0544.201456 | e-mail info@ravennanightmare.it
grifo.org